Sailor Uranus e Sailor Neptune, 25 anni di amore in TV

Pubblicato da arcigaysalento il

Sailor Uranus e Sailor Neptune giacciono su un letto di petali di rose

Sailor Uranus e Sailor Neptune, le due guerriere vestite alla marinara famose per la loro storia d’amore LGBT, compiono oggi il loro venticinquesimo anniversario.

Il 16 aprile 1994, ben venticinque anni fa, andava in onda in Giappone il terzo episodio di Sailor Moon S (da noi nota come Sailor Moon e il cristallo del cuore). Nell’episodio compaiono per la prima volta Haruka Tenō e Michiru Kaiō, alter-ego delle guerriere Sailor Uranus e Sailor Neptune. I due personaggi in Italia hanno poi preso il nome di Heles e Milena.

Sailor moon, un cult degli anni ’90

Nata dai disegni dell’autrice Naoko Takeuchi, Sailor Moon segue le avventure di cinque guerriere protette dai pianeti del sistema solare interno, in lotta contro il male. Dopo un inaspettato e travolgente successo iniziale, la serie prosegue raggiungendo un totale di 5 stagioni e 200 episodi. Nella terza stagione, alle cinque eroine si affiancano nuove guerriere provenienti dal sistema solare esterno. Tutte insieme dovranno affrontare una nuova minaccia ed evitare il risveglio dell’ultima guerriera, portatrice del silenzio.

Il manga viene successivamente trasposto in una serie animata. La regia della terza stagione viene affidata a Kunihiko Ikuhara, eccentrico regista che ama giocare sulle tematiche omosessuali all’interno dei suoi lavori. Suo è infatti anche l’anime La rivoluzione di Utena. È lui che dà più risalto e visibilità alle due guerriere Sailor rispetto al manga, divertendosi ad inserire molte più gag e allusioni maliziose.

Sailor Moon S: Amori LGBT e Cristalli del cuore

Haruka e Michiru diventano subito l’elemento caratterizzante e trainante della terza stagione. Il loro rapporto romantico ostentatamente lesbico nella versione giapponese (ma mantenuto piuttosto ambiguo nel primo doppiaggio italiano) manda in visibilio tutti i fan. La stessa Takeuchi conferma ufficialmente in una intervista alla rivista Kappa Magazine che le due sono una coppia omosessuale.

A venticinque anni di distanza dal loro debutto televisivo, la comunità LGBT di tutto il mondo le guarda ancora come modelli di riferimento per aver saputo raffigurare un amore romantico, solido e sereno fra due donne in un prodotto destinato ad un pubblico di giovani e adolescenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *